E’ possibile ricevere TRE BONUS EDILIZI sullo stesso immobile?

Aggiornamento: 10 nov

Come sappiamo negli anni 2021-2022 sono stati erogati moltissimi bonus edilizi per la ristrutturazione delle proprie case, dal superbonus 110%, al bonus ristrutturazione, allo sconto in fattura e all’ecobonus al 65%.

Esiste anche il bonus barriere architettoniche al 75% e poi il bonus 110% per il cappotto termico. Ma che cosa succede se una persona che svolge un lavoro di ristrutturazione e ottiene 3 bonus per lo stesso lavoro?


Bonus edilizi: è possibile usufruire di tre bonus insieme?


I bonus sono comulativi, ma bisogna definire che cosa significa cumulativo, se ad esempio per lo stesso lavoro si applicano tre bonus diversi la risposta è chiaramente no.


Possiamo dire, invece, che i tre bonus possono essere goduti tutti indistintamente soltanto nei limiti in cui questi siano ben differenziabili dalla documentazione presentata, cioè i vari lavori su cui si applica il bonus barriere architettoniche al 75% ad esempio deve essere distinto dal bonus 110% che ha fatto il cappotto termico e questi due lavori devono essere presentati in due fatture diverse con relativa documentazione dedicata alla ditta che ha iniziato i lavori.


Bonus edilizi: come è possibile usufruire di tre contributi?


Naturalmente questi bonus hanno tutti delle scadenze differenti ad esempio il bonus 110% per le villette unifamiliari è già scaduto con le spese entro il 30 giugno 2022 ma si estende entro il 30 settembre 2022 per i lavori complessivamente previsti al 30%.

Inoltre in dichiarazione dei redditi questi bonus stanno la possibilità di ottenere il rimborso sotto forma di credito d’imposta in quote annuali, cinque quote annuali per il bonus 110% che ha fatto termico e bonus barriere architettoniche 75%, ma per l’ecobonus ordinario si avranno 10 quote annuali di pari importo.


Tutti i contributi Inoltre dovranno avere una causale diversa, il codice fiscale del beneficiario del bonus e i dati fiscali dell’impresa o del fornitore destinatario del bonifico e quindi bisognerà adottare il bonifico parlante rispetto ad un bonifico ordinario


Fonte ilsussidiario.it

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti