La casa giusta

Comprare casa è un processo che racchiude al suo interno un intero mondo di progetti, sogni ed emozioni: sebbene esigenze e necessità indirizzino inizialmente alcune scelte, la soluzione finale sarà sempre legata alla sfera emotiva, all’emozione che è in grado di trasmettere. Perché mattoni, muri, finestre, porte e soffitti (anche se può sembrare strano) sono capaci di emozionare: è il loro configurarsi in spazio architettonico a generare sensazioni.

Ne consegue che la scelta della casa é indissolubilmente legata a gusti e idee molto soggettivi, mai uguali tra una persona e l’altra: le differenziazioni non sono soltanto a livello delle finiture (come il tipo di pavimenti o i colori delle pareti), ma anche a livello di distribuzione degli spazi interni e di tipologia di affacci, per finire alla zona ed al contesto in cui si colloca l’immobile.

Pertanto la casa giusta è quella che, in seguito ad una serie di analisi tra costi, benefici, esigenze e gusti, al momento della visita riesce a scatenare emozioni positive: come un colpo di fulmine, un innamoramento quasi inspiegabile eppure in grado di dar vita ad un rapporto duraturo.

#immobiare

13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti